26 Gennaio 2020

Margherita Lazzati. Fotografie in carcere (15-11-2019/26-01-2020)


Milano, Museo Diocesano, piazza Sant’Eustorgio, 3. Fotografie in carcere. Manifestazioni della libertà religiosa. A cura di Nadia Righi e Cinzia Picozzi. Margherita Lazzati frequenta il carcere di massima sicurezza di Opera dal 2011, seguendo diversi progetti. Dal dialogo avviato con la direzione del carcere, nel 2017 è nata l’idea di commentare con fotografie il testo dell’Ordinamento Penitenziario. Questo lavoro, in divenire, comprende circa 3000 scatti. Il Museo Diocesano presenta la prima selezione, dedicata all’illustrazione dell’articolo 58, preposto alla disciplina delle “manifestazioni della libertà religiosa”. Attraverso gli scatti in mostra la fotografa racconta i preziosi momenti legati all’espressione della propria fede, inconsueti spazi di libertà. Stanze chiuse, sbarre, mura fanno da sfondo alle immagini. Ma non sono l’ultima parola. Margherita Lazzati (1953) vive e lavora a Milano. Mostra in collaborazione con Galleria l’Affiche, Milano.

Print Friendly, PDF & Email