18 luglio 2018
left

Assessore alla cultura condannato per stalking, la Casa della Donna di Pisa chiede le dimissioni

di Beatrice Bardelli

Braccio di ferro senza precedenti tra la Casa della Donna di Pisa e la nuova giunta comunale a guida Lega. Per martedì 17 luglio, data di insediamento del primo consiglio comunale, la Casa della Donna aveva lanciato un appello a tutte le cittadine ed i cittadini di Pisa per partecipare a un presidio davanti al Comune per chiedere le dimissioni da assessore alla Cultura di Andrea Buscemi, un uomo “dichiarato colpevole di stalking da una sentenza definitiva”.

“Mai avremmo creduto di vedere un giorno un uomo colpevole di stalking sedere a Palazzo Gambacorti e per giunta come assessore alla Cultura – si legge nell’appello –. La sua colpevolezza non è un’opinione né una questione privata ma un fatto che riguarda ogni donna e ogni uomo che si oppone alla cultura della violenza, che crede nei diritti e nella libertà delle donne. Quell’uomo non può in alcun modo rappresentare le cittadine e i cittadini pisani e tanto meno la cultura della nostra città”. […]

(left, 18 luglio 2018)

Print Friendly, PDF & Email