1 Ottobre 2000
Marea

Frequentare il desiderio maschile

Stefano Ciccone

Se la rivista marea mi ha chiesto un intervento sul tema dei conflitti non è in riferimento a mie particolari competenze ma ad una frammentaria esperienza che in tempi e forme diverse ha riguardato alcuni uomini ed a cui ho partecipato.

>

13 Aprile 2000
l'Unità

Io donna non saro’ piu’ te uomo

Bruno Gravagnolo intervista Luce Irigaray

Pensare la “differenza”. E’ dai primordi del pensiero che l’Occidente ci
prova. Il problema se lo ponevano i presocratici, che tentavano, con
Talete, Anassimandro e Anassimene, di ridurre a un medesimo principio la
varieta’ degli elementi naturali: terra, acqua, aria, fuoco. >

1 Settembre 1999
Via Dogana n. 54

Del lavoro, non del capitale

Dino Leon

Lia Cigarini (VD 43) propone un lavoro politico sul simbolico (sulla relazione), perché la relazione sia un significante alternativo ai grandi significanti del capitalismo: capitale, salario, lavoro, mercato. E si contrapponga alla competitività, che è l’eccitazione del desiderio maschile che spiega capitale, lavoro, ecc., mentre, dice Lia, “è un dramma per le donne”. >

27 Maggio 1999
il manifesto

I diritti vanno in guerra

Clara Jourdan

Ho fatto leggere a una classe di studentesse e studenti delle superiori una frase di Simone Weil: “Tutti i mutamenti intervenuti negli ultimi tre secoli avvicinano gli uomini a una situazione in cui non ci sarebbe più assolutamente altra fonte di obbedienza nel mondo intero eccetto l’autorità dello Stato” (Sulle origini dello hitlerismo, 1939), e ho chiesto se nella loro vita è presente altra autorità o sono a conoscenza di mutamenti sociali che vanno in un’altra direzione rispetto a quella individuata dalla giovane filosofa francese sessant’anni fa. Una parte ha scritto “i genitori”, qualcuna “gli insegnanti”, molte e molti: “no”. >

1 Febbraio 1999
Via Dogana n. 42

Una parola impronunciabile dagli uomini

Annamaria Rigoni

Christian Marazzi nel suo articolo sul n.38/39 di Via Dogana lascia intendere che il comando da superiore a sottoposto (la frase “passami il 23”) nasce con la fabbrica fordista e con la divisione tayloristica del lavoro.i >

1 Febbraio 1998
Via Dogana n. 36

Il triste monosex della politica italiana

Alberto Leiss

“Chi regge davvero l’Impero d’Occidente che oggi si estende praticamente su tutto il globo? Un uomo e o una donna?” L’interrogativo è rimbalzato anche sulle prime pagine delle gazzette della nostra piccola provincia imperiale, incuriosita e eccitata dal “sexgate”. >

1 Maggio 1997
Via Dogana n° 31

Più fiducia meno regole

Roberto Leone
Una delle contraddizioni più forti della nostra società è rappresentata dal conflitto tra l’esigenza della libertà individuale e la necessità di controllarla perché ci sia rispetto delle regole di convivenza di cui una comunità si dota. >