1 Dicembre 2016

La centralità del legame materno nel nostro essere al mondo

di Marisa Milesi | Di recente ho letto la storia di Lina Scalzo raccolta da Franca Fortunato. La storia, raccontata attraverso un racconto-intervista, ripercorre una vita in cui crescita personale e consapevolezza critica riferite a sé e alla propria esperienza lavorativa vanno di pari passo. >

7 Giugno 2016
Blog Io donna

Per un’autoriforma della scuola, partiamo dai prof

di Cristina Lacava | Meno tecnicismi, più passione. Meno azienda, più racconto di sé. Meno burocrazia, più relazioni. Altro che Buona Scuola! Secondo Vita Cosentino, autrice di Scuola. Sembra ieri, è già domani. L’autoriforma come trasformazione della vita pubblica (Moretti & Vitali editore), la scuola è davvero buona solo se gli insegnanti tornano ad avere fiducia in se stessi, nelle proprie capacità, nell’entusiasmo. Se puntano su se stessi, e non su riforme calate dall’alto (le peggiori: Moratti e Gelmini) e scritte da chi, del lavoro nella scuola, sa poco o nulla. Un messaggio che non vale solo per i docenti ma per tutti. >

22 Aprile 2016
www.libreriadelledonne

Le accese giornate di Catania a causa di Frontex, migranti, guerre, scomparsi/e

di Anna Di Salvo
Nei giorni 16 e 17 di questo infuocato aprile 2016, Catania è stata teatro di avvenimenti dal forte significato politico grazie alla mobilitazione euromediterranea indetta da Rete antirazzista catanese, La Città Felice, Catania bene comune, COBAS Catania e altre realtà cittadine che per l’occasione hanno voluto sottolineare la sgradita presenza della sede Frontex a Catania, insieme alle “Carovane Migranti” e alle “Madres del movimiento mesoamericano” che cercano i loro figli e figlie, scomparsi/e a causa delle migrazioni dall’Africa e dai paesi d’Oriente verso l’Occidente e lungo i confini che dividono i paesi dell’America latina da quelli dell’America del capitalismo e delle banche. >

13 Aprile 2016
www.libreriadelledonne.it

Un anno fa la protesta e la proposta della scuola contro la riforma della buona scuola

di Natalia Milan
Mi sarebbe piaciuto oggi titolare con un “Signore e signori, la scuola s’è desta!” una riflessione sull’ampio movimento di protesta che un anno fa si è opposto alla riforma della buona scuola voluta dal governo. Invece, in questi mesi si è registrata una diffusa afasia del mondo della scuola >