3 Novembre 2017

To the Editors of the New York Times International Edition

Libreria delle Donne editorial office, November 3, 2017
You can imagine our surprise upon reading in the NYT of October 28-29 the news of the Failure of Italian feminism. Italian feminism has failed? Without Italian feminists even realizing it?! We the letter-writers are feminists too. >

26 Ottobre 2017

Con o senza i sensi di colpa, è finita la complicità maschile

di Massimo Lizzi
La violenza maschile capita per responsabilità diretta dei suoi autori e per responsabilità indiretta degli uomini assenti, silenti e indulgenti. Mentre le donne, che la violenza la subiscono, tentano di sottrarsi con strategie individuali e associate e con il femminismo, l’iniziativa maschile resta esigua, spesso di tipo professionale. Perciò, ha senso sollecitare gli uomini a considerare la violenza come una questione maschile. Lo ha fatto il presidente del senato Pietro Grasso. Un fatto nuovo, di grande valore; una novità che apre un conflitto e provoca resistenze. >

20 Ottobre 2017

Scusa, ma non mi fido

di Clara Jourdan
Edoardo Botteri, in dialogo con la presa di posizione di tre uomini contro la violenza degli uomini sulle donne (Lui non ci sta. Messaggio di un uomo a Umberto Varischio, Pietro Grasso e Paolo Di Paolo, www.libreriadelledonne.it, 12 ottobre 2017), >

19 Ottobre 2017

Risposta a Edoardo Botteri

di Paolo Di Paolo
Buongiorno, ho letto con interesse l’articolo di Botteri; una piccola precisazione. >

13 Ottobre 2017

Papa Bergoglio: un discorso magistrale

di Luisa Muraro
La giornalista Ester Palma ha dato ampia notizia di un discorso fatto dal papa il 5 ottobre all’assemblea generale della Pontificia accademia per la vita. Ha fatto bene, si tratta infatti di un discorso notevolissimo che porta Bergoglio ai primi posti nella storica graduatoria degli amici delle donne. >

12 Ottobre 2017

Che cosa viene messo in scena?

di Stefania Giannotti e Rosaria Guacci
Un corpo di donna infelice e gravido di figli da vendere. Una donna bellissima abissalmente sola, subordinata, incapace di tutto, debole, uno scarto. Un maschio da horror. Un ginecologo affermato, insospettabile, ma corrotto. Una coppia di gay come acquirenti. Una coppia etero che ha già acquistato sullo sfondo. >