12 Aprile 2019
www.donneperlachiesa.it

Manifesto delle donne per la chiesa

«D’altronde, nel Signore, né la donna è senza l’uomo, né l’uomo senza la donna. Infatti, come la donna viene dall’uomo, così anche l’uomo esiste per mezzo della donna e ogni cosa è da Dio» (1Cor 11, 11-12) >

10 Aprile 2019
Africa - La rivista del continente nero

Una donna simbolo delle proteste contro il regime del Sudan

di Raffaele Masto
Una donna sudanese sta diventando il simbolo delle proteste contro il presidente Omar al-Bashir. La popolazione che da settimane scende in piazza l’ha già soprannominata Kandaka, che significa “regina nubiana”. È stata immortalata in un video pubblicato su Twitter, che finora ha ottenuto centinaia di migliaia di visualizzazioni, mentre intona canti tradizionali che invocano il cambiamento nel suo Paese. >

21 Marzo 2019
27esimaora.corriere.it

La scienziata Karen Uhlenbeck è la prima donna «Nobel» per la matematica

di Sandro Orlando
L’americana Karen Uhlenbeck, professoressa emerita all’Università del Texas di Austin, è la prima donna a ricevere dall’Accademia norvegese delle scienze e delle lettere il premio Abel 2019, anche noto come il «Nobel della matematica», per le sue ricerche nel campo dell’analisi, la geometria e la fisica matematica. «Non posso ancora crederci, sono molto felice», ha commentato Uhlenbeck, 76 anni, in uno scambio di mail con il quotidiano spagnolo El País, «spero che questo dimostri che una gran varietà di persone può contribuire alla matematica ai livelli più alto». >

12 Marzo 2019

Women in politics

di Patrizia Toia
Pochi lo sanno ma la prima programmatrice di computer al mondo si chiamava Ada Lovelace Byron. Durante la prima metà dell’Ottocento, fu lei a rendere programmabile la “macchina analitica” e a prefigurare il concetto di intelligenza artificiale. >

7 Marzo 2019
Cisl.it

Non fondati per l’Alta Corte i dubbi di legittimità costituzionale sulla Legge Merlin 

di Liliana Ocmin
“La prostituzione ai tempi delle escort e i dubbi dei giudici di Bari sulla legge Merlin in nome della libertà sessuale”. Questo il titolo di uno dei lavori esaminati e discussi dalla Corte costituzionale lo scorso 5 marzo sulle questioni di legittimità costituzionale avanzate dalla Corte d’appello di Bari relativamente ad alcuni aspetti della legge 20 febbraio 1958, n. 75, meglio nota come Legge Merlin. >