16 Gennaio 2015
Internazionale

Io non mi dissocio

di Karim Metref
Cara Igiaba,
in questi giorni saremo messi sotto torchio e le prossime campagne elettorali saranno fatte sulla nostra schiena.

>

12 Gennaio 2015
Quotidiano del Sud

Chi ci potrà salvare dal terrorismo?

di Franca Fortunato
La filosofa e femminista Luisa Muraro all’indomani della strage terroristica di Parigi, sul sito della libreria delle donne di Milano, scriveva: «I criminali che il 7 gennaio hanno fatto strage nella pacifica redazione di un settimanale satirico, non sono peggiori dei politici e militari che, cent’anni fa, hanno voluto la prima guerra mondiale

>

7 Gennaio 2015
Internazionale

Non in mio nome

di Igiaba Scego
Oggi mi hanno dichiarato guerra. Decimando militarmente la redazione del giornale satirico Charlie Hebdo mi hanno dichiarato guerra.

>

2 Gennaio 2015
Il Quotidiano del Sud

GUARDATI DALLA MIA FAME – IL LIBRO DI LUCIANA CASTELLINA

d Franca Fortunato

Guardati dalla mia fame è l’ultimo libro scritto a due mani da Luciana Castellina e Milena Agus che racconta una storia vera, l’uccisione delle sorelle Porro ad Andria nel 1946, nel clima infuocato del dopoguerra e della lotta per il lavoro e la terra tra braccianti ed agrari.

>

24 Dicembre 2014
il manifesto

Cronache di un mancato matrimonio

di Alessandra Pigliaru
Si inti­tola Fem­mi­ni­smo e poli­tica ed è il numero mono­gra­fico che il «Calen­da­rio del popolo» dedica al tema (San­dro Teti Edi­tore, pp. 90, euro 9)

>

22 Dicembre 2014
Marie Claire

L’Isis spiegato da Loretta Napoleoni

di Debora Attanasio
Loretta Napoleoni, una delle massime esperte italiane dei sistemi attraverso cui il terrorismo trae le sue risorse economiche, è arrivata in libreria con Isis – Lo stato del terrore (Feltrinelli)

>

17 Dicembre 2014
il manifesto

Se il corpo del potere è solo un artificio

di Bia Sarasini
Ber­lu­sconi non l’aveva por­tato la cico­gna», scrive Ida Domi­ni­janni in con­clu­sione del suo libro bello e com­plesso Il trucco.

>

12 Dicembre 2014
Corriere della Sera

Quando l’equivoco delle quote non aiuta le donne

di Natale Maria Serena
Le quote di genere? Una distrazione, che rischia di ribaltare un percorso di conquiste insinuando il sospetto che le donne non possano farcela da sole.

>