9 Marzo 2019
Il Quotidiano del Sud

Omaggio a Lina Merlin

di Franca Fortunato
In occasione dell’ 8 Marzo, Giornata Internazionale delle donne, voglio rendere omaggio a una grande donna, il cui nome in questi ultimi mesi è tornato ad essere pronunciato con insistenza da chi vorrebbe cancellare la legge che porta il suo nome, Lina Merlin >

8 Marzo 2019

Vetrine di Libertà

“L’arte non è universale perché supera la differenza tra uomini e donne, ma perché la rappresenta attraverso l’ineliminabile movimento tra chi crea e chi guarda”, scrive Francesca Pasini in catalogo. Le opere delle artiste esposte dal 2015 in una delle vetrine della Libreria (la Quarta) insieme a quelle donate nel 1975, da un lato, restituiscono la storia che è parte integrante della mostra con una serie di incontri culturali e politici. Dall’altro, intrecciandosi con la pratica della Libreria, mostrano che la libertà delle donne è venuta al mondo. È in atto un cambio di civiltà di cui l’arte, a partire dalla preistoria, è figura reale, simbolica, metaforica. >

7 Marzo 2019

Senatore Manconi, anche la Corte Costituzionale ti dice no

di Massimo Lizzi
Sul Foglio del 5 marzo 2019, Luigi Manconi prende spunto dal controllo di legittimità costituzionale sulla legge Merlin, per proporre una «parziale e prudente legalizzazione» della prostituzione allo scopo, «non di abolire il male, ma di circoscriverlo» >

7 Marzo 2019
Cisl.it

Non fondati per l’Alta Corte i dubbi di legittimità costituzionale sulla Legge Merlin 

di Liliana Ocmin
“La prostituzione ai tempi delle escort e i dubbi dei giudici di Bari sulla legge Merlin in nome della libertà sessuale”. Questo il titolo di uno dei lavori esaminati e discussi dalla Corte costituzionale lo scorso 5 marzo sulle questioni di legittimità costituzionale avanzate dalla Corte d’appello di Bari relativamente ad alcuni aspetti della legge 20 febbraio 1958, n. 75, meglio nota come Legge Merlin. >

6 Marzo 2019
il manifesto

Perché la puttana felice è un falso mito

di Mariangela Mianiti
Intervista a Julie Bindel. Per mettere fine al mercato del sesso serve offrire vie di uscita per le donne prostituite, con volontà politica e fondi, oggi un’eccezione. E bisogna creare deterrenti per chi paga >

5 Marzo 2019
il manifesto

Le insidie dei big data cancellano le donne

di Marina Catucci
Non si può dire che il patriarcato sia un fenomeno antico il quale, per sopravvivere e replicarsi, non si rinnovi; in questa stagione storica, il fenomeno di adattamento di questo pachiderma sociale che non si dissolve, ma si trasforma per riadattarsi alle circostanze in continuo mutamento, si è confrontato e riposizionato nello spazio digitale. >