17 aprile 2018 ore dalle 16.00 alle 18.30 dalle18.30 alle 20.00

LabMi-3^stagione per la città del primum vivere.

LabMi-3^stagione per la città del primum vivere. Proseguono gli incontri con due momenti distinti nello stesso pomeriggio. Nella prima parte, lavoriamo alla redazione dei materiali per la pubblicazione. Nella seconda, incontriamo ancora Luisa per approfondire i suoi luoghi del cuore, lo spazio di prossimità delle sue pratiche quotidiane, i caratteri salienti del suo abitare.

 

Lettera d’invito al Martedì di LabMI14-3°st per la città del primum vivere

Martedì 17 Aprile 2018, h16-18,30 e 18,30-20

 

Care amiche e amici,

vi invitiamo martedì 17 a partecipare ai lavori di LabMI divisi in due parti

 

h16-18,30 Riflessione sull’editing della pubblicazione. Abbiamo invitato una grafica professionista con la quale lavorammo più volte in Vanda. E fummo contente.

h.18,30-20 In laboratorio sarà presente Luisa Muraro con la quale rifletteremo su un aspetto che emerge dalla lettura attenta delle narrazioni di Lei.

Tutte le 15 Lei, diverse per cultura e condizioni socio economiche, hanno negli ultimi anni cambiato il loro modo di vivere ed abitare usando  risorse personali e di Milano, ma tutte hanno agito secondo una medesima forma trasformatrice che agisce  sulla costellazione di spazi e tempi del loro vivere. Questa sorta di indifferenza alle condizioni materiali della loro vita fa pensare che la dimensione in comune possa essere una manifestazione antropologica di noi donne, una ragione pertanto non solo storica, che si esprime oggi grazie a uno spirito maturo di libertà che tutte affermano avere vissuto a Milano.

La seconda domanda che sorge è la seguente: 

Che ruolo hanno, quale dimensione portano nella fisica della città  la Libreria/Circolo e le altre istituzioni femministe, una sorta di aura che apre spazi politici perché legittima un modo di essere libere ?

 

Come vedete stiamo preparando l’incontro pubblico di sabato 19 Maggio dove presenteremo i risultati principali che andiamo a pubblicare.

Vi aspettiamo.

Print Friendly, PDF & Email