13 marzo 2018 ore 16.00-18.30 e 18.30-20.00

LabMi-3^stagione per la città del primum vivere

 

LabMi-3^stagione per la città del primum vivere. Proseguono gli incontri con due momenti distinti nello stesso pomeriggio. Nella prima parte, rivediamo, completando, le schede delle nostre Lei. Nella seconda, Lei è presente in laboratorio. È una giovane donna ed ha famiglia con un bambino piccolo. Cerchiamo i caratteri singolari del suo modo di abitare; aggiorniamoqualitativamente la mappa delle sue orme a Milano. Ci sono luoghi del cuore?

 

Lettera d’invito ai martedì di LabMI 11- 3°st    per la città del primum vivere

Martedì 13 marzo 2018,  h. 18,30-20  Libreria delle donne e Circolo della rosa

Via Pietro Calvi 29,  T. 02 7000 6265, wwwlibreriadelle donne.it

Proposto da: Sandra Bonfiglioli, Bianca Bottero, Maria Bottero, Emilia Costa, Ida Farè, Stefania Giannotti, Laura Minguzzi

 

Care amiche e cari amici, proseguiamo il lavoro per pubblicare i risultati di due anni di LabMI per la città del primum vivere. Saremo presto in grado di sottoporvi l’interpretazione dei modi di abitare di Lei a Milano oggi. Sono 15 profili abitativi. I racconti di ogni Lei sono stati generosi e molto molto ricchi di spunti da interpretare. Queste donne di diverse età e condizioni di vita/lavoro ci hanno rivelato aspetti inusuali nella ricerca accademica sull’argomento. Sono usuali nella letteratura e nella poesia e questo dato apre interessanti possibilità per proseguire eventualmente LabMI in modo nuovo, e difficile. Ne parleremo a tempo debito.   

 

Martedì 13 marzo 2018. LabMI per la città del primum vivere.

h 16-18,30 Prima revisione delle schede interpretative di Anna, Gisella, Alessandra.

18,30-20 Lei è presente in laboratorio. E’ una giovane donna, ha famiglia con un bambino piccolo. Cerchiamo i caratteri singolari del suo modo di abitare; aggiorniamo qualitativamente la mappa delle sue orme a Milano, ci sono luoghi del cuore tra quelli che frequenta per le pratiche di vita quotidiana?

LabMI è un laboratorio aperto a donne e uomini che amano Milano. Desideriamo migliorare una città internazionale aperta ai territori prossimi o lontani con i quali scambiamo relazioni. In LabMI veniamo come abitanti, residenti o temporanei/e. Portiamo l’esperienza dei nostri corpi sessuati acquisita praticando la vita quotidiana nei luoghi dove ci portano i compiti e i desideri. In quei luoghi lasciamo un’impronta di abitanti. Proponiamo due attività. Facciamo la mappa dell’impronta che una Lei ci racconta. Interpretiamo la relazione triangolare: l’impronta di Lei, l’assetto fisico/storico della città soggiacente, la sua idea di libertà. Milano che si va trasformando è amica di Lei/di me che pure sta/sto cambiando? Lasciamo generare da queste circostanze idee di progetto per una città del primum vivere.  Qualche volta trattiamo temi generali.   

Print Friendly, PDF & Email