24 gennaio 2017 ore 18.00

LabMI per la città del primum vivere

INVITO

LabMI per la città del primum vivere

Promosso da: Sandra Bonfiglioli, Bianca Bottero, Maria Bottero, Emilia Costa, Ida Farè, Stefania Giannotti, Laura Minguzzi.

 

Lettera d’invito a LabMI/9- 2°stagione

martedì 24 gennaio 2017   h18,30  Libreria delle Donne, via Pietro Calvi 29.

 

Care amiche e cari amici,

riprendiamo il lavoro di ascolto dei modi di abitare di una nuova Lei.

 

Questa Lei che andiamo ad incontrare ci racconta i suoi modi di abitare; li rappresentiamo su una mappa;  ragioniamo sull’assetto fisico e organizzativo della parte di città  che è disegnata dalle sue attività quotidiane (l’orma della sua presenza); ci interroghiamo se Milano è amica o non amica della sua idea di libertà.

Lei ci dirà perché giudica Milano amica ma così difficile da vivere.

 

Cosa faremo martedì 24

Solo apparentemente quello che abbiamo sempre fatto. Ma in questa 2° stagione è cambiato il fuoco interpretativo sul quale dobbiamo lavorare. Mettiamo meglio a fuoco i caratteri fisici della parte di città dove vive (strade, piazze, edifici)  e i suoi caratteri organizzativi (accessibilità ed orari del sistema dei servizi pubblici) .

Stiamo lavorando per attrezzarci di strumenti che ci permettano di arricchire la rappresentazione dei sui modi di abitare sulla  mappa.

Ricordiamo le attività della sessione di lavoro.  Lei viene a raccontarci i suoi modi di abitare a Milano durante una settimana tipica della sua vita attuale. La sua narrazione è accompagnata da domande, sollecitazioni, osservazioni che le suggeriamo cercando di non interrompere il filo del discorso.  

La sua narrazione è ulteriormente accompagnata dalla scrittura, fatta da una di noi in sala, di una mappa dell’orma che le sue pratiche quotidiane di vita e lavoro lasciano nella città fisica. Cioè, rappresentiamo, con segni e colori sulla carta tecnica 1:20.000 di Milano, i luoghi, i percorsi, gli edifici che Lei frequenta.

Vi aspettiamo!

 

 

Con una nuova Lei proseguiamo il lavoro delle mappe/narrazioni. Abbiamo bisogno di avere diversi casi di modi d’abitare a Milano. Per capire meglio la città.

LabMi è un laboratorio aperto a donne e uomini che amano la città. La prima domanda è come desideriamo trasformare Milano per renderla più adeguata ai nuovi modi/tempi di abitare delle e dei suoi abitanti residenti o temporanei. In LabMI veniamo come abitanti e portiamo l’esperienza dei nostri corpi sessuati nelle pratiche quotidiane di vita e lavoro.

Il calendario degli appuntamenti occupa il martedì, solitamente due al mese, e qualche sabato, con due attività diverse, ma che si intersecano.

I martedì, riunioni di lavoro aperte, sono dedicati alle mappe: ascoltiamo la narrazione dei modi di abitare di una Lei nell’arco di una settimana; facciamo insieme la mappa dei suoi luoghi, edifici e percorsi.

Qualche sabato, con scadenza non fissa ma comunicata nel programma, affrontiamo temi più generali e punti di indagine emersi dal lavoro, come esempi: genealogia e bibliografia, opera di civiltà femminile nella Milano del ’900, l’immaginario sulla città nella narrativa…

LabMi è promosso da: Sandra Bonfiglioli, Bianca Bottero, Maria Bottero, Emilia Costa, Ida Farè, Stefania Giannotti, Laura Minguzzi.

 

Gli incontri si tengono in Via Pietro Calvi, 29 – Milano, presso Il Circolo della rosa -Libreria delle donne.

Print Friendly, PDF & Email