4 Aprile 2019

L’occhio delle donne 2019 (7 marzo-4 aprile)


Sesto S. Giovanni (Mi), Cinema Rondinella, Viale Matteotti 425. L’occhio delle donne 2019. Rassegna cinematografica a cura dell’Associazione Lucrezia Marinelli: «La libertà delle donne è un’onda che si propaga all’infinito: inarrestabile è il desiderio di essere se stesse e realizzarsi nel mondo fuori da costrizioni e violenze». Programma delle proiezioni:

Giovedì 7 marzo ore 15.30 e 21.15: Arrivederci Saigon di Wilma Labate (Italia, 2018, 80’). Cinque giovani musiciste partono con grandi speranze per una tournée in Estremo Oriente. Sono le Stars, uno dei rari gruppi musicali formato solo da donne. Sognano il successo, ma si ritrovano in guerra. È il 1968 e la guerra è quella del Vietnam. Wilma Labate racconta una storia poco conosciuta attraverso le testimonianze dirette delle protagoniste.

Giovedì 14 marzo ore 15.30 e 21.15: Senza lasciare traccia di Debra Granik (Usa, 2018, 108’). Un padre e una figlia vivono nascosti in un grande bosco ai margini di una città. In totale isolamento, i due formano una comunità con precise regole e in simbiosi con la natura. Scoperti e affidati ai servizi sociali, saranno costretti a misurarsi con il sistema sociale da cui fuggono e a fare delle scelte con tutte le inevitabili conseguenze. Con grazia e poesia si muove il racconto di due persone che vogliono vivere la vita a modo loro.

Giovedì 21 marzo ore 15.30 e 21.15: Cosa dirà la gente di Hiram Haq (Norvegia, Svezia, Germania, 2017, 106’). Nisha ha 16 anni, norvegese di origine pachistana, si muove con naturalezza fra la vita di studentessa in mezzo ai suoi coetanei e quella di figlia attenta alle tradizioni familiari. Questo fragile equilibrio si romperà brutalmente e Nisha dovrà sottomettersi all’autorità paterna. Nella storia di Nisha la regista raffigura se stessa in un episodio determinante della propria vita in cui ha lottato con determinazione per la propria libertà.

Giovedì 28 marzo ore 15.30 e 21.15: Lontano da qui di Sara Colangelo (Usa, 2018, 96’). Lisa è una maestra d’asilo. Un giorno resta folgorata dal talento di un suo piccolo allievo, Jimmy, che camminando borbotta versi di originalissime poesie. Contro l’indifferenza e la banalità degli adulti, Lisa vuole difendere a tutti i costi la straordinaria capacità di creare poesia nel suo allievo, baciato miracolosamente dal genio.

Giovedì 4 aprile ore 15.30 e 21.15: Maria regina di Scozia di Josie Rourke (Gran Bretagna, 2018, 124’). Una delle tragedie più rappresentate al cinema e una delle rivalità più celebri del Regno Unito in una nuova versione della regista teatrale Josie Rourke. Maria Stuart, regina di Scozia dalla nascita, regina di Francia per matrimonio a 16 anni e vedova a 18, ritorna alla natia Scozia per rivendicarne il trono, ormai nelle mani della cugina Elisabetta. Inizia così uno scontro tra regine che cambierà il corso della Storia.

Print Friendly, PDF & Email