11 dicembre 2018 ore 18.30

Lotte politiche, storia e desiderio

 

Voci inseguite, ascoltate e riascoltate, di donne che tra il ‘43 e il ’47 hanno occupato le terre in Sicilia: mosse da un desiderio sproporzionato inventarono pratiche che creavano scompiglio. Non erano femministe, ma agivano come femministe. Gisella Modica, in un’esperienza che ricorda la storia vivente, cerca di sciogliere il nodo del suo corpo rimosso e ritorna alle interviste di 30 anni prima. Nel libro Come voci in balia del vento. Un viaggio nel tempo tra storia personale e storie collettive (Jacobelli 2017) ci racconta del suo desiderio e della sua ricerca, scrive di quelle donne senza tradirle. Con l’autrice ne parlano Marina Santini e Luciana Tavernini. Letture a cura di Donne di parola

Print Friendly, PDF & Email