20 febbraio 2000

Programma marzo 2018

 

 

Care e cari, vi comunichiamo i prossimi appuntamenti con la politica, l’arte, i film e i libri che ci aiutano a capire.

Fuori-programma verranno tempestivamente pubblicati sul sito e comunicati a voi direttamente con la posta elettronica. Se desiderate ricevere il programma, se cambiate indirizzo o volete indicarcene di nuovi, scrivete a info@libreriadelledonne.it.

Vi aspettiamo.

 

…ultimo appuntamento di FEBBRAIO

 

 

mercoledì 28 febbraio, ore 18.30

 

Cercare la madre per trovare se stesse. Quello di Colette Shammah, qui alla sua prima opera narrativa, è un percorso di ricerca e scrittura dialogante che attraversa la vita della madre che non c’è più, per arrivare a pensare se stessa, come recita il titolo, In compagnia della tua assenza (La nave di Teseo 2018). “Per me – ricorda Colette – era come Mata Hari, bella e misteriosa. Ma a volte la paragonavo ad Anna Karenina.” Dalla sedicenne ebrea di Aleppo che viene mandata sola a Parigi a studiare nell’Europa minacciosa del 1938/40, alla donna colta e indomita, esile come un tratto calligrafico giapponese, madre di quattro femmine, che approda a Milano. L’autrice ne parla con Rosaria Guacci e Giordana Masotto.

 

 

MARZO 2018

 

 

sabato 3 marzo, ore 18.00

 

Per amore e desiderio. Un libro che nasce da un desiderio semplice e molto comune, quello di una nonna che vuole trasmettere al nipote una preziosa eredità. Il nipote in realtà non è ancora nato, ma la nonna pensa già a lui e vorrebbe fargli dono di un insieme di valori e di saperi in grado di aiutarlo a orientarsi in un mondo dalla inquieta  complessità, in cui le trasformazioni incalzano e le pulsioni premonoRiflessioni su nascita, morte, sogni, poesia, conflitto, relazioni familiari, relazioni tra uomo e donna, il futuro, la Storia, le speranze, ma anche la ricetta della caponata: questo il testamento spirituale, l’atto di cura della nonna.
La consapevolezza della differenza sessuale è per l’autrice Adelaide Baldo di Per amore e desiderio. Lettera all’uomo che sarai (liberedizioni 2017) uno dei paradigmi originali con cui leggere la realtà ed è ciò che guiderà la riflessione e il confronto sulle eredità che abbiamo ricevuto e su quelle che ci piacerebbe lasciare alle nuove generazioni di donne e di uomini. Maria Castiglioni e Giacomo Mambriani ne discutono con l’autrice.

 

 

venerdì 9 marzo, ore 18.00

 

La corsara. Ritratto di Natalia Ginzburg. Una biografia appassionata che restituisce una scrittrice complessa e in parte sconosciuta. Sandra Petrignani autrice di La corsara. Ritratto di Natalia Ginzburg (Neri Pozza 2018) ripercorre la vita di una grande protagonista del panorama culturale italiano per rileggerne l’intera opera. Narratrice, saggista, commediografa, infine parlamentare, Natalia è una costellazione e la sua vicenda s’intreccia alla storia del nostro paese. Un destino romanzesco e appassionante il suo, unica donna a condividere un potere editoriale e culturale in un universo completamente maschile. Ne parliamo con l’autrice e Liliana Rampello.

 

 

sabato 10 marzo, ore 18.00

 

 Sulla prostituzione. Nel femminismo alcune hanno ripreso a ragionare sulla prostituzione. Temiamo le cattive leggi nate da idee improvvisate. Il movimento del #me-too non ha avuto bisogno di leggi, ha fatto leva su una presenza di donne nella vita pubblica che è sempre più forte e sentita, anche dagli uomini. Qualcosa sta cambiando in profondità. Gli uomini in posizione di potere non credono più di poter imporre impunemente alle donne il pagamento di un lasciapassare in natura. Anche la prostituzione è uno scambio di questo tipo, lui ha i soldi, lei ha il corpo. La prostituzione può essere considerata un mestiere come un altro? Alcune dicono che è stupro a pagamento. Di fronte all’entità della tratta è possibile una difesa sensata della prostituzione? Come non dare la stura a moralismi e neppure delegare alle leggi su una questione che ci riguarda, donne e uomini? Ne parliamo a partire dall’analisi della legge Merlin con la costituzionalista Silvia Niccolai e l’avvocata Grazia Villa. Introduce Luciana Tavernini.

 

 

martedì 13 marzo, dalle 16.00 alle 18.30

e dalle18.30 alle 20.00

 

LabMi-3^stagione per la città del primum vivere. Proseguono gli incontri con due momenti distinti nello stesso pomeriggio. Nella prima parte, rivediamo, completando, le schede delle nostre Lei. Nella seconda, Lei è presente in laboratorio. È una giovane donna ed ha famiglia con un bambino piccolo. Cerchiamo i caratteri singolari del suo modo di abitare; aggiorniamoqualitativamente la mappa delle sue orme a Milano. Ci sono luoghi del cuore?

 

 

sabato 17 marzo, ore 18.00

 

L’Associazione Lucrezia Marinelli presenta Portami via di Marta Santamato Cosentino (Italia 2017, 59’). Girato in Italia e Libano tra aprile e luglio 2016, il documentario è un’intima fotografia della metamorfosi nella vita di una famiglia siriana: dalle torture nelle carceri di Assad a un nuovo inizio nella città di Torino grazie ai Corridoi umanitari. “Nasce da un azzardo”, racconta la regista, “volevo essere testimone diretta di un’eccezione preziosa nel dedalo delle strade di chi cerca salvezza, felicità, altro … mi sono scoperta molto più vittima di alcuni stereotipi di quanto mi piacesse pensare”. Silvia Motta e Silvana Ferrari ne parlano con la regista e con alcune protagoniste del documentario.

 

 

domenica 18 marzo, dalle 10.00 alle 13.30

 

Incontro di Via Dogana 3Diventa più grande l’orizzonte della politica.

Redazione allargata di Via Dogana 3. Sul sito della Libreria, www.libreriadelledonne.it, troverete il testo dell’invito e il resoconto degli incontri precedenti e i contributi.

 

 

mercoledì 21 marzo, ore 18.30

 

La Quarta Vetrina – Stagione 2017-2018. Artiste contemporanee raccontano la loro relazione con l’arte, i libri, le donne, i pensieri. Prosegue il ciclo curato da Francesca Pasini con l’opera di Sophie Ko. Dopo l’inaugurazione segue l’incontro con l’artista e la curatrice. L’artista ha inoltre realizzato un’opera in 10 esemplari che accompagna l’installazione.

 

 

sabato 24 marzo, ore 18.00

Morfisa (o l’acqua che dorme). Mercantesse disinibite, ducisse decapitate, imperatrici o monache volanti conoscono segreti e governano il miracolo della creazione, l’antica arte  dell’Acqua. La magia e il rischio del destino femminile sono il tema di Morfisa (o l’acqua che dorme) (Mondadori 2018), un romanzo fantastico di Antonella Cilento che gioca arditamente con il corso dei secoli in un Ducato di Napoli che ha il tempo delle fiabe. Conversano con l’autrice Laura Bosio e Marta Morazzoni. Introduce Rosaria Guacci.

 

 

martedì 27 marzo, dalle 16.00 alle 18.30

e dalle18.30 alle 20.00

 

LabMi-3^stagione per la città del primum vivere. Proseguono gli incontri con due momenti distinti nello stesso pomeriggio. Nella prima parte, rivediamo, completando, le schede delle nostre Lei. Nella seconda, Lei è presente in laboratorio. È una giovane donna, lavora, ha famiglia e viene da lontano. Cerchiamo i caratteri singolari del suo modo di abitare; aggiorniamo qualitativamente la mappa delle sue orme a Milano, qui ci sono luoghi del cuore?

 

 

La stesura del programma è curata da Luciana Tavernini e Marina Santini con la collaborazione di Laura Minguzzi

 

Circolo della rosa utilizza la posta elettronica per diffondere messaggi di informazione e comunicazione sulle proprie attività, senza fini di lucro.

In relazione alle Leggi 675/96, 196/2003 e successive modifiche di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento di dati personali, si precisa che gli indirizzi e-mail provengono da nostre socie, da conoscenze personali di amiche/i e conoscenti, da contatti avuti in occasione delle nostre attività. Se questo messaggio vi è giunto per errore o non desiderate ricevere altre comunicazioni è sufficiente rispondere alla presente e-mail con la parola “REMOVE” e provvederemo immediatamente a togliere il vostro indirizzo dall’elenco.

Print Friendly, PDF & Email