27 settembre 2017

Programma ottobre-novembre 2017

Circolo della rosa

Circolo cooperativo Sibilla Aleramo – Libreria delle donne

Via Pietro Calvi, 29 – 20129 Milano

Tel.0270006265

info@libreriadelledonne.it  www.libreriadelledonne.it

OTTOBRE 2017

 

OTTOBRE – NOVEMBRE 2017

 

Care e cari, entriamo nel vivo della programmazione autunnale. Proseguono gli appuntamenti del Laboratorio sulla città Lab-Mi, gli incontri con le artiste per la Quarta Vetrina e con i film delle registe proposti dall’Associazione Marinelli. Novembre è anche il mese di Book City Milano 2017 a cui la Libreria delle donne partecipa con eventi da giovedì 16 a domenica 19. E non perdete il tradizionale Mercatino delle meraviglie.

Vi preghiamo di prestare attenzione agli orari che variano a seconda delle singole iniziative, che vi verranno ricordate con una e-mail alcuni giorni prima, così come le eventuali variazioni. I Fuori-programma verranno tempestivamente pubblicati sul sito e comunicati a voi direttamente con la posta elettronica. Se desiderate ricevere il programma, se cambiate indirizzo o volete indicarcene di nuovi, scrivete a info@libreriadelledonne.it. Come sempre Vi aspettiamo.

 

OTTOBRE 2017

 

sabato 21 ottobre, ore 20.00

 

Gran cena d’autunno a cura di Estia. Con preghiera di prenotare entro venerdì telefonando alla Libreria (02-70006265) o iscrivendosi nell’elenco in bacheca.

 

 

martedì 24 ottobre, ore 18.30

 

Scrittrici italiane.

Donatella Di Pietrantonio e Chiara Valerio presentano L’arminuta, (Einaudi 2017), il romanzo vincitore del Premio Campiello 2017. Ero l’Arminuta, la ritornata. Parlavo un’altra lingua e non sapevo più a chi appartenere. È questo l’enigma che dovrà risolvere una tredicenne che, per tutta la lunghezza del romanzo, non avrà un nome ma solo l’appellativo di l’arminuta. La restituita alla famiglia d’origine senza un perché. Donatella Di Pietrantonio ci offre un’intensa variante del mito di Edipo di cui muta la classica rappresentazione ma non la potenza. Che qui è quella materna. Scabro, ruvido, essenziale ma potente come il paesaggio d’Abruzzo in cui è ambientato, il romanzo conferma la Di Pietrantonio, già autrice per Elliot di Mia madre è un fiume (2010) e di Bella mia (2014), come scrittrice di prima grandezza. Introducono Rosaria Guacci e Mirella Maifreda.

 

 

sabato 28 ottobre dalle 16.30 alle 19.30 (segue dibattito)

 

Danzatrici, maestre, pioniere. Arte del movimento fra XIX e XX secolo.

Donatella Massara di Donne di parola presenta la sua ricerca d’archivio su 160 immagini fra fotografie, disegni e filmati che raccontano la storia delle origini della danza moderna. Una meravigliosa storia, ancora poco conosciuta, dove le donne sono state le grandi protagoniste, avanguardie che hanno rivoluzionato il modo classico di danzare e hanno inciso sulla rivoluzione femminile che nel XX secolo ha dato i risultati più visibili. Le danzatrici, le pioniere della nuova ginnastica, le maestre dell’arte del movimento hanno predisposto nell’immaginario comune i segni per riconoscere una figura femminile, libera, creativa e non più sottomessa al desiderio maschile. L’incontro è articolato in una prima parte cui segue, dopo breve intervallo, il dibattito.

 

 

martedì 31 ottobre, dalle 16.00 alle 18.30 e dalle 18.30 alle 20.00

 

LabMi-3^stagione per la città del primum vivere. Vi invitiamo, donne e uomini, abitanti e amanti di Milano, a lavorare collegialmente per la città del primum vivere. Sarà presente, per lavorare con noi, Marina S. che ha famiglia, lavoro, impegno civile e ricorda i racconti della madre di chi abitava nei dintorni della casa quando l’Ovest era una città fabbrica. Noi porteremo la sua mappa digitale e altre carte urbanistiche e storiche. Due momenti distinti nello stesso pomeriggio. Nella prima parte ci divideremo in due gruppi: uno per approfondire la mappa di Lei; l’altro per disegnare una mappa generica (non precisa) ma significativa degli assetti abitativi di Milano Ovest. Poi ci riuniremo per cercare i caratteri significativi del suo modo di abitare secondo un’idea di libertà e di primum vivere. (vedi anche programma dettagliato).

 

 

NOVEMBRE 2017

 

sabato 4 novembre, ore 18.00

 

Sylvia Plath – Il lamento della regina. Sull’onda di quest’implicito e regale lamento che preme al di là dei versi si muove il nuovo libro di Leonetta Bentivoglio (Edizioni Clichy 2017). Un ritratto molto personale di una delle massime poetesse del Novecento. Più nota per la sua tragica e breve vita che per il suo fertile patrimonio di opere, e inserita spesso in rigidi cliché che hanno finito per adombrarne il genio creativo, Plath esige piuttosto di essere guardata attraverso l’ispirazione, il rigore e la potenza della sua poesia. L’autrice ne parla con Liliana Rampello. La serata dedicata a Sylvia include letture di alcune delle sue poesie interpretate da Petra Valentini.

 

 

mercoledì 8 novembre, ore                      18.30

 

La Quarta Vetrina – Stagione 2017-2018. Artiste contemporanee raccontano la loro relazione con l’arte, i libri, le donne, i pensieri. Prosegue il ciclo curato da Francesca Pasini con l’opera di Loredana Longo. Dopo l’inaugurazione segue l’incontro con l’artista e la curatrice. L’artista ha inoltre realizzato un’opera in 10 esemplari che accompagna l’installazione.

 

 

sabato 11 novembre, ore 18.00

 

L’Europa delle Città Vicine. Cosa sta accadendo in Europa oggi? Quali prospettive e quali possibilità abbiamo di aprire nuove vie per un’Europa più vicina alle vite, ai bisogni, ai desideri? Di questo si parla nel libro L’Europa delle Città Vicine (a cura di Loredana Aldegheri, Mirella Clausi e Anna Di Salvo, edizioni MAG Verona), nella convinzione che esista uno spazio di creazione di istituzioni nuove segnato dal sapere e dalle pratiche politiche delle donne, nel difficile passaggio di civiltà che stiamo attraversando. Laura Colombo, Laura Minguzzi e Bianca Bottero aprono la discussione con Loredana Aldegheri e Anna Di Salvo.

 

 

domenica 12 dalle 10.00 alle 13.30         

 

Incontro di Via Dogana 3.

Redazione allargata di Via Dogana 3. Alcune proposte dei temi in discussione saranno come sempre annunciate qualche giorno prima sul sito della Libreria, www.libreriadelledonne.it, dove già trovate il resoconto degli incontri precedenti e i contributi.

 

 

martedì 14 novembre, dalle 16.00 alle 18.30 e dalle 18.30 alle 20.00

 

LabMi-3^stagione per la città del primum vivere. Vi invitiamo, donne e uomini, abitanti e amanti di Milano, a lavorare collegialmente per la città del primum vivere. Sarà presente con noi Laura M., una Lei che ha casa e famiglia nell’area Est, confinata da autostrade e binari. Ma Lei sa usare diversi opportuni trasporti e lascia impronte lungo i percorsi e gli edifici e i luoghi di molte attività. Noi porteremo la sua mappa digitale e altre carte urbanistiche e storiche. Due momenti distinti nello stesso pomeriggio. Nella prima parte ci divideremo in due gruppi: uno per approfondire la mappa di Lei; l’altro per disegnare una mappa generica (non precisa) ma significativa degli assetti abitativi di Milano Est. Poi ci riuniremo per cercare i caratteri significativi del suo modo di abitare secondo un’idea di libertà e di primum vivere. (vedi anche programma dettagliato).

 

 

 

… da giovedì 16 a domenica 19 novembre BOOK CITY MILANO 2017

 

 

giovedì 16 novembre, ore 18.30           

 

BOOK CITY MILANO 2017

Dare alla luce. Femminismo e maternità. La scena del parto è sempre stata un campo di battaglia, ha scritto Nadia Maria Filippini. Impariamo a leggerla oggi. Il patriarcato è finito, il primato femminile nella procreazione non è finito: riprendiamo il filo del discorso della libertà femminile e della differenza maschile. Luisa Muraro introduce Daniela Danna, Maternità. Surrogata? L’autrice risponderà alle domande del pubblico. Allo scambio parteciperà Cristina Gramolini dell’Arcilesbica. La Libreria ha preparato una scelta aggiornata di titoli su questi temi.

 

 

venerdì 17 novembre, ore                      18.30   

 

BOOK CITY MILANO 2017

La vita cubista di Gertrude Stein. Gertrude Stein è stata un’intellettuale inclassificabile, irruente, volitiva, in ogni senso fuori misura. Emigrata dagli Stati Uniti ed entrata a piè pari nella Parigi delle avanguardie di inizio Novecento con l’intenzione di diventare una famosa scrittrice, nella sua leggendaria casa di rue de Fleurus in cui viveva con la compagna Alice Toklas, ha ospitato Picasso, Braque, Dalì, Hemingway, Fitzgerald… e tutti gli artisti e scrittori imprescindibili del suo tempo. Per conoscerla meglio e festeggiare la nuova edizione della sua Autobiografia di tutti (Nottetempo 2017), nella storica traduzione di Fernanda Pivano, ci troviamo con Giulia Niccolai e Bianca Tarozzi. Letture di Anna Nogara, presenta Annarosa Buttarelli.

 

 

sabato 18 novembre, ore 18.30       

 

BOOK CITY MILANO 2017

Canto alla madre. Sulla scia delle grandi Ortese e Morante, Wanda Marasco ci racconta una Napoli guasta e disperatissima. Tra le anime finte che come in un infernale scenario teatrale ne popolano vicoli e bassifondi, una madre e una figlia rintrecciano i fili del destino comune che resiste alla morte. Dopo Il genio dell’abbandono (2015), con La compagnia delle anime finte (Neri Pozza 2017) Wanda Marasco si è classificata finalista al Premio Strega 2017. Del romanzo l’autrice discute con Romana Petri. Introduce Rosaria Guacci.

 

 

domenica 19 novembre, ore 17.00

 

BOOK CITY MILANO 2017

Anne Sexton. “Il mio lavoro sono le parole”: vita e poesia oltre i limiti. Parole anticipatrici di scoperte del femminismo: dalla relazione madre-figlia alla centralità del corpo, dalla necessaria trasformazione dell’immaginario nelle fiabe e nella religione allo svelamento della riduttività della liberazione sessuale, dalla gioia e dalla lotta per il senso del proprio dire a tanto altro. Una visione originale e potente sul mondo di una delle voci poetiche più innovative e ricche del Novecento. Ne discutiamo con Cristina Gamberi, traduttrice e curatrice di Anne Sexton, La zavorra dell’eterno, (Crocetti 2016) e con la poeta Elena Petrassi. Proiezione di un video con la voce di Anne a cura dell’Associazione Marinelli e lettura di Sonia Grandis di alcune traduzioni. Introduce Luciana Tavernini.

 

 

sabato 25 novembre, ore 18.00           

 

L’Associazione Lucrezia Marinelli presenta il film Heart of a Dog di Laurie Anderson (75’ 2015 Usa, Francia). Una personalissima narrazione arricchita da filmini di famiglia, diari, opere d’arte, animazione grafica e composizioni originali di violino che ci avvolge con un linguaggio visivo ipnotico. Un racconto intimo e delicato che lavora sulla memoria, sul significato della perdita, dell’amore e sul passaggio del tempo. Un donarsi generoso, quello di Laurie Anderson, in un flusso di storie, di sogni, di musica da cui emergono la figura materna, l’amata cagnetta Lollabelle e Lou Reed.

 

 

domenica 26 novembre, ore dalle 15.30 alle 20.00

 

Al mercatino delle meraviglie.

Una tradizione che continua con sempre nuovi e sorprendenti forme, colori, oggetti nati da mani di donne e pronti per i vostri regali. Venite a trovarci e ditelo alle vostre amiche! Vi aspettano Lisa, Vita, Pat, Franca, Clelia, Vilma, Federica, e altre ancora.

 

 

martedì 28 novembre dalle 16.00 alle 18.30 e dalle 18.30 alle 20.00

 

LabMi-3^stagione per la città del primum vivere. Vi invitiamo, donne e uomini, abitanti e amanti di Milano, a lavorare collegialmente per la città del primum vivere. Sarà presente una Lei, un’altra Laura M. che conosce Milano crudele. Ciò nonostante dice di amare questa città della quale conosce i paesaggi fisici e culturali. Noi porteremo la sua mappa digitale e altre carte urbanistiche e storiche di Milano Est dove è la sua casa. Due momenti distinti nello stesso pomeriggio. Nella prima parte ci divideremo in due gruppi: uno per approfondire la mappa di Lei; l’altro per disegnare una mappa generica (non precisa) ma significativa degli assetti abitativi di Milano Est. Poi ci riuniremo per cercare i caratteri significativi del suo modo di abitare secondo un’idea di libertà e di primum vivere. (vedi anche programma dettagliato).

 

 

La stesura del programma è curata da Luciana Tavernini e Marina Santini e per Book City Milano 2017 da Mirella Maifreda.

 

 

Circolo della rosa utilizza la posta elettronica per diffondere messaggi di informazione e comunicazione sulle proprie attività, senza fini di lucro.

 

Print Friendly, PDF & Email