8 Marzo 2021

Rigenerazione


Proposta di Mail art 2020/21 della Merlettaia e delle Città Vicine: “Rigenerazione”. «L’ispirazione viene dall’opera di Shamsia Hassani, Donna che vola sopra il Covid 19 e la guerra, in continuità con il numero di AP della Mag di Verona Le Città vicine alla luce di questo presente. In copertina l’opera rappresenta una donna che danza e vola con la punta del piede sopra uno dei virus che circondano un carro armato. Sullo sfondo i palazzi di una città avvolta nel silenzio. Il vestito azzurro brillante crea una polarizzazione con i virus rosso sangue: spiritualità contro il sangue versato in guerra e la paura della malattia. La donna lancia un soffione bianco, simbolo di speranza, verso la città. In questo periodo i mass-media per parlare della pandemia sono ricorsi spesso al linguaggio tradizionale “maschile” intriso di violenza: siamo in guerra, combattere, distruggere, è il nemico, etc. Qui l’artista usa un linguaggio ben diverso, ricollegandosi anche alla tradizione artistica europea, dalle opere medievali a Chagall. Questo virus ha messo in evidenza mali antichi, ma anche possibili rimedi purché trasformiamo noi stesse/i, le nostre vite e la realtà all’insegna del rispetto per la natura, l’accoglienza e la cura reciproca. Come, in che cosa ci sentiamo trasformate/i? Come è cambiata nel sentimento di ognuna/o la città? e l’ambiente naturale? È possibile creare un nuovo rapporto tra tecnologia e natura? Che cosa abbiamo scoperto di diverso sulla nostra percezione del corpo, la vecchiaia, la cura, la fragilità? Come riuscire a potenziare le forme di economia già in atto in tante situazioni che danno valore all’equilibrio della vita di tutte le specie, rispetto all’economia di sopraffazione che mira solo al profitto? Se scoprirci vulnerabili sconvolge, producendo negazione e fuga, e ha mostrato quanto è ancora forte la seduzione del potere e del ritorno alla “normalità”, molte voci si sono levate per dire la necessità del cambiamento se l’umanità vuole sopravvivere. Per molte/i la chiusura ha risvegliato gli “aromi essenziali che ci aiutano a vivere” e a desiderare di indirizzarci verso un percorso “esistenziale-creativo-politico”. Abbiamo riscoperto il silenzio, nuovi e antichi suoni, l’aria pulita, la natura che ha ripreso i suoi spazi, il desiderio di ritorno alla semplicità del vivere in cui recuperiamo la civiltà e l’efficacia delle relazioni. Ti invito a elaborare un’immagine che possa esprimere questo sentire.

Potrai usare qualsiasi tecnica, dalla fotografia alla pittura, dal collage al ricamo, dalla poesia visiva alla poesia lineare e estendere l’invito a donne e uomini con cui sei in relazione. Attieniti, però alle seguenti misure: max cm. 14 x 20. Invia l’opera (non per raccomandata perché non potrei ritirarla), corredata di brevi note, se ritieni, e di recapiti, entro l’8 marzo 2021, all’indirizzo della curatrice: Katia Ricci, Via Bari 13, Scala E, 71121 Foggia. Tel. 3384757919. La mostra sarà itinerante tra luoghi delle Città Vicine, accompagnata da un CD di presentazione di Rosaria Campanella». (Katia Ricci)

Print Friendly, PDF & Email