17 Settembre 2020

Sotto il cielo del cinema

di Paola Mammani
Nell’ultima settimana di agosto abbiamo appreso della decisione di non assegnare più premi al miglior attore e alla migliore attrice, al festival del cinema di Berlino. >

15 Settembre 2020

Lettera alla Corte Costituzionale contro l’utero in affitto

di Rete femminista Italiana contro l’Utero in Affitto
La sentenza n. 12193/2019 delle Sezioni Unite della Cassazione ha offerto consistenza giuridica a quello che noi donne della Rete Italiana contro l’Utero in Affitto sosteniamo da sempre […]. Abbiamo perciò appreso con stupore dell’ordinanza n. 8325 del 2020 con cui, a pochi mesi da quella sentenza, la stessa Cassazione (prima sezione) riapre nuovamente la questione. >

13 Settembre 2020
Rete 1 Dicembre

La vicenda di “Venezia Manifesta”

di Franca Marcomin
La vicenda di “Venezia Manifesta”, un’alleanza trasversale tra candidate di tutte le coalizioni antagoniste alla lista di centrodestra del candidato sindaco uscente, nasce nel contesto delle elezioni amministrative di Venezia. >

13 Settembre 2020
il Messaggero

Marta Cartabia: “Diversità e pluralismo la ricchezza del diritto”

di Franca Giansoldati
Gli scatoloni sono ormai pronti. Destinazione Milano. Marta Cartabia lascia il Palazzo della Consulta, dove è entrata trentenne, come assistente di studio, nel 1993, e poi è ritornata, nel 2011, a 48 anni, come giudice costituzionale nominata dall’allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. >

12 Settembre 2020
L'Osservatore Romano

La Rete Jasmine a supporto della leadership femminile

di Silvia Camisasca
È trascorso quasi un anno da quel 13 novembre 2019, in cui si sono date appuntamento a Palermo una ventina di donne in rappresentanza di 12 diversi Paesi dell’area Mediterranea >

10 Settembre 2020

Maria, la flautista magica di Minsk

di Laura Minguzzi
Maria Kolésnikova è una flautista e una donna politicamente impegnata. Presidente di un Circolo Culturale di Minsk, oggi è detenuta nella regione di Gomel. >

10 Settembre 2020
La Stampa

Emma Dante: “Il mio è un racconto sui legami e sulle cose che durano”

di Fulvia Caprara
Nel mondo meraviglioso delle femmine, quelle che si mettono il rossetto e danzano sulle punte, quelle che si innamorano dei libri come se fossero fidanzati, quelle che cucinano il «pesce finto» e quelle che vanno matte per i pasticcini, può succedere che la morte bussi alla porta con tutta la sua malvagia violenza, senza riuscire, in nessun caso, a soffocare la vita. >