14 Marzo 2022
corriere.it

Cognome materno in Formula 1

di Redazione Sport
Un uomo trova incomprensibile non portare il cognome materno. Mi sembra buon segno. E se l’uomo è un competitivissimo pilota di Formula 1 e non un tipico amico del femminismo, mi sembra che il segno sia ancora migliore. (Silvia Baratella) >

4 Marzo 2022
centroriformadellostato.it

Il nuovo scontro di civiltà

di Ida Dominijanni
All’alba del nono giorno di guerra l’attacco delle truppe russe alla centrale nucleare Zaporižžja rende meglio di qualunque altro dettaglio quale sia la posta della partita globale, biopolitica prima che geopolitica, che si sta giocando in Ucraina. >

22 Febbraio 2022
Feminist Post

Ucraina: c’è anche il dramma delle madri “surrogate”

di Elena Bandiera
L’Ucraina è sull’orlo di una guerra. Il mondo è con il fiato sospeso, l’Europa potrebbe trovarsi a fronteggiare un conflitto in casa, chi può lascia il Paese ma c’è anche chi non vuole farlo. >

21 Febbraio 2022
Rivista Studio

Sputiamo su Hegel e l’Amica geniale

di Redazione Rivista Studio
Nell’episodio andato in onda il 20 febbraio dal titolo “Terrore”, Elena è ormai diventata una scrittrice famosa, vive a Firenze col marito e ha due figlie. >

20 Febbraio 2022
Globalist

Abuela Cristina, l’ultima custode della lingua perduta della sua gente

di Paola Rizzi
Su Wikipedia Italia Cristina Calderón è definita scrittrice, etnografa e lessicografa cilena. Nonché, dal 2009, classificata «tesoro umano vivente» dall’Unesco, riconoscimento che di solito assegna la cultura dominante a qualcosa di unico e immateriale che quella stessa cultura ha contribuito a cancellare. Un tesoro che abbiamo definitivamente perduto mercoledì scorso, quando il covid se l’è portata via a quasi 94 anni in un’ospedale di Punta Arenas, nella Patagonia cilena >