8 Novembre 2020
Internazionale

La festa è qui

Ida Dominjianni
Non passa neanche un quarto d’ora dall’annuncio alla Cnn della vittoria di Joe Biden che su WhatsApp cominciano ad arrivare da San Francisco, Los Angeles, New York i video delle manifestazioni spontanee di esultanza. >

7 Novembre 2020
il manifesto

Il virile linguaggio guerresco al tempo del Covid

di Alberto Leiss
Il messaggio su che cosa sia un “uomo virile”, su come si vivono i rapporti tra i sessi, è profondamente legato all’idea di quale sia una società giusta, all’esistenza che desideriamo. >

28 Ottobre 2020
Corriere della Sera

La pianta tagliata e l’ira delle aborigene

di Marta Serafini
L’albero delle direzioni è una pianta sacra per la cultura degli aborigeni australiani Djap Wurrung, in particolar modo per le donne indigene, abituate a partorire nascoste tra le sue foglie. […] Ma ora […] non c’è più. È stata tagliata per far posto ad un’autostrada da 157 milioni di dollari. >

24 Ottobre 2020
Corriere della Sera

Le donne stanche di Trump – Intervista alla filosofa Kate Manne

di Viviana Mazza
Donald Trump ha un problema con l’elettorato femminile. I suoi consensi sono crollati tra le donne, tranne le bianche non laureate, che scelsero lui nel 2016 e che sembrano intenzionate a farlo di nuovo, con un possibile peso negli Stati in bilico. Ma colpisce il collasso della sua popolarità̀ tra le bianche laureate >

18 Ottobre 2020
Corriere della Sera

Un plebiscito nelle urne per la rivoluzione gentile (ma decisa) di Ardern

di Monica Ricci Sargentini
Non sono stati tre anni facili per la Nuova Zelanda. L’attentato antiislamico di Christchurch, l’eruzione del vulcano di White Island, la storica sfida della pandemia che ha portato alla recessione più grave dalla Grande depressione. Eppure Jacinda Ardern, quarant’anni, ne è uscita tanto rafforzata da essere rieletta ieri con il 49% dei voti, un risultato che il Labour party non otteneva da decenni e che le consentirà di formare, se lo vorrà, un governo monocolore, cosa che in Nuova Zelanda non accadeva dal 1993. >