5 Maggio 2020
il manifesto

Il sesto grado della congiunzione

di Alberto Leiss
L’espressione «le persone che sono legate da uno stabile legame affettivo», nella quale riconosciamo amici e amiche, produce logicamente la destrutturazione della rete normativa dei vari gradi di relazione congiunta su cui la delucidazione ministeriale indugia. Il nostro sarà un gesto di rivolta, ma – in fondo – coerente con lo stato confusionale della norma. >

5 Maggio 2020
Duoda

Essere madre, essere figlia. Esperienze di libertà femminile

di Laura Mercader Amigó
Ci chiediamo perché è ancora così difficile dire parole libere dal patriarcato nella relazione madre/figlia. La questione è politica, risponde all’idea che la relazione madre/figlia fonda la soggettività femminile e, con essa, le relazioni tra donne e la genealogia femminile (Luce Irigaray, Luisa Muraro). >

4 Maggio 2020
Internazionale

L’eccezione americana

di Zadie Smith
Dice la verità così raramente che quando lo fa, com’è successo il 29 marzo 2020, ha l’impatto di una rivelazione: «Vorrei tanto riavere la nostra vita di prima. >

4 Maggio 2020

Io non finisco con me

di Luisa Pogliana Le donne sono più interessate a coltivare la vita che a coltivare un’illusione di immortalità. Alla mia età non ho problemi finanziari, ho una casa spaziosa, insomma, condizioni materiali più fortunate di altre per vivere questa reclusione. … >

2 Maggio 2020

App Immuni

di Francesca Graziani
Prima di entrare nel merito dell’app Immuni – che è la questione per cui scrivo – devo fare una parentesi personale: non sono certo una ‘smanettona’; non che io sia antitecnologica perlomeno per ciò che riguarda la musica (dai primi walkman all’Ipod). >

2 Maggio 2020
The Guardian

Le leader riescono a gestire meglio la crisi del coronavirus?

di Jon Henley ed Eleanor Ainge Roy
Il 1° aprile, Silveria Jacobs, prima ministra di Sint Maarten, si è rivolta alle 41.500 persone della sua nazione. I casi di coronavirus erano in aumento e lei sapeva che la sua piccola isola, che accoglie 500.000 turisti all’anno, era a rischio: aveva solo due letti in terapia intensiva. >

1 Maggio 2020
il manifesto

Il primo maggio e le tre pandemie in corso

di Vandana Shiva
L’attivista ambientalista Vandana Shiva evidenzia il sovrapporsi di tre crisi: economica, alimentare e sanitaria. In occasione del primo maggio arriva la sua esortazione a gettare le basi per una convivenza solidale e democratica ovunque nel mondo >