25 Aprile 2013
http://www.ilprimoamore.com

A nuova vita

di Serena Gaudino

Tam Tam
(ed. nottetempo) è un piccolo libro che si legge tutto d’un fiato: la storia autobiografica di una donna a cui da un giorno all’altro la vita svolta. Con sorpresa, cambia binario. Imbocca una strada secondaria, stretta e buia. Nella quale, solo ogni tanto, si aprono piazzole di respiro. Piazzette illuminate, piene di amici, di amore, di passione. Mentre tutto il resto si trasforma in una battaglia. Nuova e involontaria. Atroce e triste. In cui lei perde ogni certezza e i punti di riferimento della sua vita impegnata di maestra, femminista, pensatrice.

>

23 Aprile 2013
La 27 ora

A letto il piacere è ancora tutto da scoprire

di Lea Melandri
Mai le donne sono sembrate così minacciose come quando hanno cominciato a riunirsi in piccoli gruppi all’interno delle case, senza la presenza degli uomini e avendo al centro della loro riflessione il corpo e la sessualità.

>

10 Aprile 2013
blog.iodonna.it/marina-terragni/2013/04/10/chiudi-il-becco-vandana/

Chiudi il becco Vandana

di Marina TerragniIeri sera a Ballarò il finanziere Davide Serra, primo supporter di Matteo Renzi -100 mila euro per le primarie- guardava Vandana Shiva con evidente compatimento, come si guarda una vecchia fricchettona fuori dal tempo, scuotendo la sua giovane testa di post-yuppy religiosamente fedele ai principi del neoliberismo e … >

10 Aprile 2013
DeA www.donnealtri.it

Francesca per noi

In ricordo di Francesca Molfino, scomparsa l’8 aprile 2013.

>

5 Aprile 2013
http://www.diotimafilosofe.it/riv_online.php

La filosofia è la filosofia delle donne

di Annarosa Buttarelli. 

Martha Nussbaum, femminista incerta ma abile filosofa di tradizione aristotelica. In un’intervista rilasciata a “Repubblica” (8/10/2009) dichiara: “Il femminismo ha realizzato progressi in ogni area delle nostre vite, eccetto che nella politica”.

>

1 Aprile 2013
Facebook

Saggi vacanti

di Fiorella Cagnoni

C’erano una volta dieci saggi che vivevano nel palazzo dell’Assaggio. Ogni mattina s’aggiustavano con una scopa di saggina le stanze, poi s’aggindavano di tutto punto e cominciavano a saggiare il saggiabile.

>