8 Marzo 2013
il manifesto

Sextremist.

Intervista all’ucraina Inna Shevchenko: oggi si lotta «Sextremist»

di Elena Caruso.

«Femen, i nostri corpi nudi non a disposizione»

Inna Shevchenko, 22 anni, ucraina, è uno dei volti più noti delle Femen. L’abbiamo vista in azione il 24 febbraio a Milano, contro l’ex premier Silvio Berlusconi che votava al seggio.

>

8 Marzo 2013
il manifesto

«Atlantis», dove resistere è cambiare

di E. Ma.

Il documentario sulla Tacconi sud e la «Fabbrica che pensa»

Resistere per cambiare e cambiare per resistere. Due vite, due rotte diverse, un orizzonte comune. Sono come due fiori nel deserto italiano prodotto dalla crisi economica, Rosa e Margherita.

>

4 Marzo 2013
Il Quotidiano della Calabria

8 Marzo celebrazione del narcisismo maschile?

Anna Di Salvo, Katia Ricci, Anna Potito, Franca Fortunato, Lina ScalzoSiamo donne di diverse città, legate da relazioni personali e politiche e facciamo parte della rete delle Città Vicine che riunisce donne e uomini di associazioni, singole e singoli di … >

2 Marzo 2013

Care amiche

di Marina Salacrist
Care amiche,

oggi non ci sarò all’incontro che pure mi interessa, ma voglio dirvi che anche qui sulla politica fin da dopo Paestum stiamo impegnandoci in un confronto con un gruppo di amiche, tra cui due che lavorano nelle istituzioni, utilizzando molto il vostro e altri siti, nonché le tre ultime pubblicazioni di Diotima e di Muraro.

>

1 Marzo 2013
il manifesto

Il black power di Rosa Parks. Altro che Lincoln.

di Alessandro Portelli
A cento anni dalla nascita dell’eroina african-american Tra Mito e Storia. Fu protagonista e non vittima. Stufa di essere stufa, proprio come gli schiavi….

>

28 Febbraio 2013
Corriere della Sera

Le donne cambiano l’Islam, non viceversa

di Marco Ventura

Un giorno, nella Parigi di fine anni Settanta, Nilüfer Göle fu invitata a ritrovarsi con un gruppo di femministe nel bagno turco della moschea della capitale francese. La giovane, allieva del sociologo Alain Touraine, scoprì che per quelle donne l’hammam era uno spazio privilegiato, in quanto esclusivamente femminile, per coltivare la «sorellanza» e costruire l’emancipazione.

>

28 Febbraio 2013
Metro

Del senno di poi son piene le urne

Luisa Muraro

I sondaggisti sono lavoratori e io non sono d’accordo con quel tale che ha detto: aboliamo la professione. Ma hanno fatto previsioni elettorali sbagliate a raffica. Il capo di una grande agenzia si è così giustificato: il dato cruciale, quello che ha sconvolto il quadro, era imprevedibile.

>