17 Ottobre 2006
Liberazione

Dialogo tra uomini e donne, lo spazio politico del cambiamento

Angela Azzaro
Roland Barthes, ne L’ovvio e l’ottuso, critica la cultura occidentale per la sua inclinazione ad approfondire, non cogliendo le verità che ci sono davanti. Insomma, siamo più portati a immaginare chissà quali significati che ad ammettere l’evidenza. >

16 Ottobre 2006

La violenza contro le donne

Marina Pivetta

Si è parlato di violenza contro le donne, di bullismo e delle resistenze maschili ad adeguarsi ad una sessualità altra dalla loro, quella che le donne hanno scoperto prendendo coscienza del loro corpo e del diritto di non subordinare la loro volontà ad altri. >

12 Ottobre 2006
Liberazione

E’ strutturale la violenza maschile contro le donne

Stefano CicconeLa cronaca delle nostre città è di nuovo segnata dalla violenza contro le donne, l’ultimo caso a Roma. Donne picchiate e segregate dai mariti, donne violentate per strada, nelle loro case, nei locali notturni “bene”, donne provenienti da altri paesi ridotte in schiavitù e costrette a prostituirsi, donne sottoposte a ricatti sessuali sul lavoro. >

10 Ottobre 2006
il manifesto

La rivoluzione? È una festa per Juanita

Geraldina Colotti
La regista Nina Lopez firma il video «Parliamo del potere», prodotto da Global Women’s Strike, una rete di donne che non ha abbandonato i contenuti «bolivariani» in Venezuela. Nel film, scorre la vita dei barrios. E al paese latinoamericano sono dedicate diverse iniziative a Roma >

7 Ottobre 2006

Movimenti in comune verso spazi pubblici non statali?

Peppe Allegri

Il movimento studentesco e una minoranza attiva delle/i precari-e della ricerca che nel settembre/ottobre 2005 si sono opposti al ministro Moratti (nel suo processo di istituzionalizzazione del precariato della ricerca) e all’Università del 3+2 hanno provato a “nominare” l'”autoriforma dal basso”. >

7 Ottobre 2006

E nonstante tiutto…l’amore per la scuola

Adele Longo
In nessun luogo come nella scuola c’è una discrepanza tra parole e fatti. Se da una parte i vari governi e ministri della Pubblica Istruzione degli ultimi 10 anni hanno affermato l’importanza della scuola pubblica nel processo di crescita personale e di creazione di civiltà ben poco è stato fatto per dare sostanza a queste affermazioni che sono spesso rimaste vuote dichiarazioni di principio, completamente disattese. >

7 Ottobre 2006

Incantesimi e veri cambiamenti

Cristina Mecenero

1. Punto e a capo
Sono dell’idea che il titolo del convegno sia molto sollecitante: quando è troppo, è troppo. Io voglio fare diventare questo troppo che ha invaso e inquinato la scuola – un troppo di leggi, norme, emozioni e sentimenti difficili e precari – un punto e a capo, quindi ridurlo, prima di tutto dentro di me, fare qualcosa per collaborare a che diventi meno troppo anche al di fuori di me, e andare a capo in due sensi: a capo della sua origine e del suo provocare quelli che chiamo incantesimi dannati o incantesimi con maleficio e a capo nel senso di aprire un altro periodo. >