9 Gennaio 2015
www.societadelleletterate.it

Femminismi del nuovo millennio

di Pamela Marelli

Barbara Bonomi Romagnoli, giornalista, apicoltrice, tra le ideatrici dello Sciopero delle donne, è l’autrice di Irriverenti e libere.

>

20 Dicembre 2014
serenafuart.over-blog.it

Quando la gioia diventa politica

di Serena Fuart
Narrare la gioia e la serenità di una storia d’amore vissuta con passione da due ragazze che, sottraendosi a logiche maschili che le vorrebbero rivali e in competizione, sono invece innamorate l’una dell’altra, complici e strettamente legate, si rivela una mossa politica importante

>

19 Dicembre 2014
www.societadelleletterate.it

Audre Lorde, la durezza del colore

di Clotilde Barbarulli
Quest’anno si comincia a colmare la grave lacuna culturale della mancanza di traduzione in italiano di libri di Audre Lorde: prima con Sorella outsider ora con l’autobiografia, apparsa nella collana àltera con una interessante cronologia comparata.

>

12 Dicembre 2014
lastampa.it

Scatole, viaggi e sorprese

di Mara Pace
Tempo di regali, e quindi anche di pacchi misteriosi e di sorprese. Una scatola gialla (trad. Laura Pignatti, Sinnos, 2014, 40 pagine, 11 euro, da 4 anni) di Pieter Gaudesaboos,

>

5 Dicembre 2014
www.societadelleletterate.it

Amiche geniali e intermittenze del mondo

di Alessandra Pigliaru
Ritroviamo così la coppia di amiche Lenù e Lila che solo all’altezza di questo ultimo libro chiariscono definitivamente il loro profilo, in che modo cioè hanno stabilito di immergersi nel divenire-donne.

>

29 Novembre 2014
il manifesto

E’ morta P.D. James, per fortuna ci sono i suoi libri

di Guido Caldiron
Le sem­plici regole di scrit­tura che le ave­vano assi­cu­rato un suc­cesso costante e senza fron­tiere per più di quarant’anni, le aveva rive­late al grande pub­blico solo di recente in Tal­king About Detec­tive Fic­tion.

>

6 Novembre 2014
il manifesto

Il coraggio geniale

di Laura Fortini
Leg­gere l’ultimo volume della tetra­lo­gia di Elena Fer­rante, inti­to­lata Sto­ria della bam­bina per­duta (e/o, pp. 464, euro 19.50), vuol dire guar­dare l’acqua buia e opaca della fine del Nove­cento e con­si­de­rarlo esso stesso a sua volta un bam­bino per­duto.

>