26 Ottobre 2005
il manifesto

Il gran rifiuto di Rosa Parks

Alessandro Portelli

Era il settembre del 1973, ero appena arrivato allo Highlander Center di New Market, Tennessee – una storica istituzione del movimento operaio negli anni `30 e del movimento per i diritti civili dagli anni ’50 in poi. >

23 Ottobre 2005
il manifesto

Il nostro tempo è appena cominciato, tutti a Roma il 25 ottobre

Agli atenei occupati e a quelli in agitazione, alle studentesse e agli studenti dell’università e delle scuole, ai ricercatori precari. Lunedì 10 ottobre gli studenti universitari della «Sapienza» di Roma si sono ripresi il tempo e la parola. >

19 Ottobre 2005
il manifesto

Madri contro, truppe in crisi

A. PA.

Rose Gentle, madre di un soldato scozzese morto in Iraq nel 2004, ha deciso di iniziare la propria battaglia contro la guerra, sull’esempio dell’americana Cindy Sheehan. Rose ha annunciato ieri di voler creare un campo della pace installato in permanenza davanti a Downing Street.

>

16 Ottobre 2005

Aborto: la nostra competenza e quella dei vescovi

Luisa Muraro

Una settimana fa, da Roma dove si teneva l’assemblea (il Sinodo) dei vescovi cattolici, è venuta una notizia che riguarda l’aborto. Leggo dai giornali: “È peccato votare i candidati politici che ammettono leggi a favore dell’aborto”, ha detto il nuovo Prefetto della Congregazione per la dottrina della fede (monsignor Levada, il successore di Ratzinger, che è diventato papa). >

15 Ottobre 2005
il manifesto

Direttiva Bolkestein

Marco Bersani
La partita sulla direttiva Bolkestein rimane aperta, ma tra le squadre in campo, a differenza di quanto scrive D’Argenzio sul manifesto di domenica 8 ottobre, ci sono anche i movimenti sociali. Perché se è vero che il rinvio a novembre della discussione in Commissione mercato interno del Parlamento europeo è stato dovuto ad un tentativo di “colpo di mano” da parte di destre, liberali e popolari verso un’interpretazione iperliberista della direttiva, è altrettanto vero, ed empiricamente dimostrabile, che ogni volta che sale la mobilitazione sociale in Europa, le istituzioni entrano in fibrillazione e finiscono per non trovare accordo anche tra forze che condividono lo stesso obiettivo. >

12 Ottobre 2005
il manifesto

La rivoluzione di dio e le sue contraddizioni

Enzo Mazzi

Prendiamo a mo’ di esempio questa radicale determinazione dei vertici ecclesiastici nell’opporsi ai Pacs e nel blindare il matrimonio. Dicono di voler salvare l’amore e in realtà lo denigrano, lo distruggono. Questa radicale determinazione dei vertici ecclesiastici nell’opporsi ai Pacs e nel blindare il matrimonio è spiegabile solo con una grande paura. Sono angosciati dal timore che si sfasci la società. >

12 Ottobre 2005

Caro Fausto, non si vive di sola economia

Caro Fausto Bertinotti,
non si può dire che il programma con cui ti presenti alle “primarie”, pubblicato alcuni giorni fa da Liberazione (16.9.05), non sia “volonteroso”, nel senso di quell'”Io voglio” che campeggia sui manifesti del tuo partito e che per ingenuità o nostalgia avevo creduto avesse una sia pure lontana parentela con quell’idea radicalmente innovativa dell’agire politico che ha rappresentato, negli anni ’70, la rivista “L’erba voglio”. >

11 Ottobre 2005
il manifesto

La lezione delle università

Matteo Bartocci
Il movimento universitario non si ferma. Anzi, la protesta contro la riforma della docenza e del reclutamento ha di fatto bloccato l’inizio dell’anno accademico in molti atenei con accanto, in qualche caso, anche le prime occupazioni (ieri è stata la volta di fisica a Roma Uno e di matematica a Firenze). >