29 Ottobre 2017
La Sicilia

L’altra Europa possibile. «Tra Madrid e Barcellona scontro di potere»

di Pinella Leocata
Può esistere un’altra Europa? Un’Europa più vicina alle vite, ai bisogni e ai desideri delle persone? Sì, secondo la rete delle «Città Vicine» creata nel 2000, su proposta de «La Città felice» di Catania. Un gruppo di ricerca che si basa sul pensiero della differenza sessuale e sull’idea che questo forma e informa le azioni e le pratiche politiche. >

10 Ottobre 2017
il manifesto

La cognizione dell’orrore – Intervista a Rachel Moran

di Mariangela Mianiti
Intervista. Rachel Moran, autrice del libro «Stupro a pagamento. La verità sulla prostituzione» è in Italia per alcuni incontri pubblici. «La povertà è responsabile della capitolazione delle donne alla prostituzione, è la forza trainante della collusione femminile con il proprio sfruttamento, ma non è la principale causa» >

6 Ottobre 2017
Internazionale

Impegno

di Giovanni De Mauro, direttore di Internazionale
L’ottimismo è solo mancanza di informazioni, ha detto una volta Heiner Müller, poeta e drammaturgo tedesco. Angela Davis di sicuro non la pensa così. Nel suo lungo dialogo con Ida Dominijanni, sabato scorso al teatro Comunale di Ferrara, ha ripetuto più volte che viviamo in tempi entusiasmanti, malgrado tutte le difficoltà. >

5 Ottobre 2017
Corriere della Sera

No all’utopia del neutro

di Ester Palma
Nel discorso di Francesco alla pontificia accademia della vita l’invito a una «rinnovata cultura dell’identità e della differenza» e all’«alleanza fra i sessi sul senso della vita e sul cammino dei popoli».
>

28 Settembre 2017
il manifesto

Intervista con Liza Donnelly

di Laura Marzi
Un’intervista con Liza Donnelly, vignettista del New Yorker dal 1982, vincitrice del «Premio per la satira politica» di Forte dei Marmi dove espone fino a domenica nella mostra «Trumpeide». In Italia pubblica con la rivista Aspirina. L’elezione dell’ultimo presidente Usa è stata uno shock per tutti e per me anche un’occasione di riflettere sul mio lavoro >

28 Settembre 2017
Adnkronos

Uomini ascoltate il presidente Grasso

A nome di tutti gli uomini ti chiedo scusa. Finché tutto questo verrà considerato un problema delle donne, non c’è speranza. Scusateci tutte, è colpa nostra, è colpa degli uomini, >